Via Palestro, 30 - 26100 CREMONA • Tel. 0372 531175/0372 21757 - Fax 0372 222 649 • C. F. 80004700193
Cod. Mecc. crpm02000e • email crpm02000e@istruzione.it - pec: crpm02000e@pec.istruzione.it

Progetto regionale contro le ludopatie: #ionongiocopiù

 

Il Liceo delle Scienze Umane “Sofonisba Anguissola” di Cremona, a seguito dell’assegnazione dei fondi dell’USR Lombardia e con il patrocinio del Comune di Cremona, ha realizzato il seguente progetto nell'anno scolastico 2019/2020:

Il sistema di istruzione e formazione della Lombardia a scuola di contrasto alle ludopatie e al gioco d’azzardo, denominato #ionongiocopiù

Il progetto ha previsto il coinvolgimento attivo di numerosi attori: docenti e studenti degli istituti di secondo grado, studenti e docenti delle scuole secondarie di primo grado e cittadinanza con la seguente articolazione:

La tematiche e l’obiettivo generale:

Il  concetto  di  dipendenza,  nell’ultimo  decennio, non  indica   più solamente  il  consumo di sostanze, ma include al suo interno multiformi disturbi  in cui  l’oggetto  della  dipendenza è rappresentato da un’attività socialmente ritenuta lecita. Tra le dipendenze comportamentali vi sono quelle da slot machine, videopoker e videogiochi. Il  progetto  si  pone   come  obiettivo  generale  la  prevenzione  di  ogni forma  di ludopatia  e di gioco d’azzardo in ambito scolastico.  L’esperienza porterà alla produzione di materiali che saranno disponibili sul sito del Liceo Anguissola con spazio dedicato.

OBIETTIVI SPECIFICI: 

  • aumentare la conoscenza sul fenomeno del gioco d’azzardo, sui meccanismi implicati e sulle conseguenze;
  • aumentare la conoscenza circa le ricadute economiche e sociali del fenomeno;
  • affrontare le possibili forme di dipendenza dal gioco;
  • potenziare le capacità di progettazione di percorsi e strategie dedicati alla prevenzione del gioco d’azzardo;
  • far conoscere i servizi sociosanitari e assistenziali che offrono supporto.

Insegnanti formatori:

- Prof. Antonino Giorgi, docente di “Psicologia degli interventi clinici nei contesti sociali” - Università Cattolica di Milano (sede di Brescia). PubblicazioniGiorgi A., D’Angelo C., Calandra F., Lo sviluppo economico e della persona in contesti mafiosi: il ruolo dei beni relazionali, in “Narrare i Gruppi”, vol. 9, n° 1-2, Aprile 2014, p. 129-142; Gozzoli C., Giorgi A., Lampasona R., Segni della ‘Ndrangheta in Lombardia: studio di un artefatto culturale, in “Narrare i Gruppi”, vol. 9, n° 1-2, Aprile 2014, p. 89-100; Gozzoli, C., D'angelo, C., Giorgi, A., La 'Ndrangheta in Lombardia: un'esplorazione da un vertice psico-sociale, in Congresso Nazionale delle Sezioni AIP - Associazione Italiana di Psicologia, (Chieti, 20-23 September 2012 ), Espress Edizioni, To 2012, p. 291.

- Dott.ssa Martina Roverselli, laureata in Psicologia e assistente.

Strutturazione del progetto:

 - formazione docenti con la partecipazione di almeno un docente dei seguenti istituti secondari di secondo grado cittadini: Licei "Anguissola", "Scientifico Aselli" e "Classico Manin", "IIS Torriani", "IIS Ghisleri-Beltrami" e "IIS Romani" di Casalmaggiore.   La formazione è stata calendarizzata in tre giornate (mattino e pomeriggio) il 16-18-19  settembre 2019.  I docenti si sono iscritti al corso di formazione tramite piattaform S.O.F.I.A.

- ideazione di un questionario di monitoraggio da somministrare agli alunni delle scuole facenti parte della rete di progetto: "Anguissola", "Manin", "Aselli", "Ghisleri-Beltrami" e "Romani". Il totale degli alunni coinvolti è stato: 1179.

 - formazione alunni di secondaria di secondo grado: è prevista la costituzione di un gruppo di alunni del Liceo Anguissola, formati sempre dal prof. Antonino Giorgi e dalla dott.ssa Martina Roverselli che, a loro volta, hanno formato studenti del primo ciclo (secondaria di primo grado) in peer tutoring, con la supervisione di due tutor docenti dell'Anguissola, i proff. Anna Soldi (Matematica e Fisica) e Luca Martini (Scienze umane e Filosofia). Le scuole dove si sono svolti gli interventi di prevenzione sono state "Anna Frank", "Sacra Famiglia" e "Virgilio". Le classi coinvolti sono state 4 per un totale di 81 alunni.

Gli studenti peerformatori” sono stati individuati nella classe 4^D biomedico del Liceo Anguissola. Per la classe il  progetto in questione è stato considerato come attività P.c.t.o.

Le scuole appartenenti alla rete hanno poi declinato la ricaduta del progetto nei loro istituti con attività specifiche. 

- incontri aperti alla cittadinanza e ai genitori degli alunni: 10/10/2019: presentazione del progetto e partecipazione del SERD di Cremona; 22/10/2019: formativo e conoscitivo in collaborazione con il Comune di Cremona; 12/11/2019: restituzione e prospettive future.

14/12/20: restituzione ed analisi dati del questionario di monitoraggio.

 

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.